Filippine: estesa la legge marziale alla provincia di Mindanao

22 luglio                     

I legislatori nelle Filippine hanno votato all'unanimità per estendere la legge marziale alla provincia di Mindanao, attualmente assediata dell'insorgenza di estremisti islamici.

La provincia è occupata infatti da miliziani legati al sedicente Stato Islamico, i quali da maggio si sono insediati in alcuni parti della città di Marawi.

La legge permette l'utilizzo di forze militari per far rispettare la legge e la detenzione per lunghi periodi senza capi d'imputazione. Il Presidente Rodrigo Duterte ha affermato che l'estensione fosse necessaria per affrontare l'insorgenza tuttavia le critiche sostengono sia parte di un piano per ottenere maggiore potere.

Fonte: BBC