Ucciso il numero due dell'ISIS

1 aprile

Iraq - sabato 1 aprile Ayad al Jumaili, braccio destro di al-Baghdadi, è stato ucciso da un attacco aereo. A comunicarlo, un’emittente televisiva irachena.

Assieme al "Ministro della Guerra" dello Stato Islamico, sono stati uccisi alcuni comandanti jihadisti.

Il raid delle forze aeree irachene ha colpito la parte settentrionale della regione di al-Qaim, al confine con la Siria.

Gli Stati Maggiori della coalizione alleata non hanno al momento rilasciato alcuna dichiarazione. È attesa una conferenza stampa in serata. 

Si attendono ulteriori sviluppi.

Fonte: Reuters