Violenti scontri tra ribelli e forze armate a Damasco. Continua la guerra civile in Siria.

19 marzo

Ancora scontri a est della periferia di Damasco tra ribelli e forze governative.

Gli islamisti hanno infatti fatto esplodere due autobombe nel quartiere di Jobar, per poi assaltare i presidi dell'esercito siriano. Strategico l'utilizzo di alcuni tunnel appositamente scavati nelle vicinanze. Immediata la risposta di Assad: una squadriglia di caccia ha bombardato l'intera area.

Secondo il Syrian Observatory for Human Rights, gli islamisti hanno sferrato l'attacco per tentare di scoraggiare ulteriori incursioni delle truppe regolari nel quartiere.

Tra le aree urbane controllate dai ribelli, il quartiere Jobar è il più vicino al centro di Damasco. Continui sono gli scontri con le truppe del governo, costantemente affiancate da quelle alleate in un conflitto di cui ancora non si riesce a vedere la fine.

La scorsa settimana trentun persone hanno perso la vita in un attentato nel centro di Damasco. A poche ore di distanza, venti clienti in un ristorante nella zona occidentale della città sono rimasti feriti in un attacco suicida.

Dopo sei anni esatti dal suo scoppio, la guerra continua a uccidere in Siria.

Fonte: BBC