Francia: sventato un possibile attacco terroristico. Quattro arresti a Montpellier

10 febbraio

FRANCIA – Questa mattina le forze di antiterrorismo francesi hanno arrestato a Montpellier, nel sud della Francia, quattro persone sospettate di star panificando un attentato terroristico.

Il gruppo è formato da una ragazza di 16 anni e tre uomini di 20, 26 e 33 anni. Secondo l’AFP le forze di sicurezza sono riuscite a risalire ai membri del gruppo attraverso il monitoraggio dei social media.

Due giorni fa la ragazza aveva registrato un video in cui dichiarava fedeltà allo Stato Islamico. Il video è stato poi reperito dalle autorità che si immediatamente attivate. Secondo gli investigatori la ragazza aveva già espresso la volontà di recarsi nelle zone di conflitto tra la Siria e l’Iraq. Il ragazzo di 20 anni, invece, è stato arrestato in un appartamento a Clapiers, località vicina a Montpellier, e si pensa stesse pianificando un attacco suicida. Nell’abitazione sono stati ritrovati 70 grammi di TATP insieme a dell’acetone, acqua ossigenata e acido solforico. Il TATP è un esplosivo molto potente già utilizzato per attacchi di Parigi del novembre 2015 e di Bruxelles nel Marzo 2016.

Negli ultimi anni la Francia è stata vittima di molteplici attacchi terroristici di matrice islamica, l'ultimo dei quali risale alla scorsa settimana quando un egiziano di 29 anni ha aggredito brandendo un machete un gruppo di soldati vicino al Carrousel du Louvre. 

Nel frattempo, il Primo Ministro Bernard Cazeneuve ha dichiarato “Siamo davanti ad un livello di minaccia terroristica estremamente elevato”.

Fonte: AFP, BBCAP news