Germania: continuano i raid antiterrorismo, arrestato nella notte un tunisino collegato all’attacco al Museo del Bardo

1 fEbbrAIO

GERMANIA – Continuano i raid antiterrorismo da parte della polizia tedesca. Quello di stanotte avvenuto a Francoforte e in altri paesi dell’Assia si è concluso con l’arresto di 16 individui. Tra questi, come riporta la BBC, vi sarebbe anche un uomo richiedente asilo di origini tunisine.

L’uomo, già noto alle autorità tunisine, è sospettato di aver preso parte all’attentato al Museo del Bardo a Tunisi nel 2015, dove persero la vita 21 turisti stranieri e all’attacco dell’ISIS avvenuto nel marzo scorso a Ben Guerdane, città di frontiera tunisina, dove vennero uccise 55 persone. L’uomo ha 36 anni ed aveva vissuto in Germania tra il 2003 e il 2013, rientrando poi nel paese ad Agosto 2015, cinque mesi dopo la strage a Tunisi.

Secondo il pubblico ministero di Francoforte il 36enne stava reclutando possibili sostenitori dello Stato Islamico in Germania, con l’intento di costruire un network di affiliati per compiere un attentato terroristico.

L’operazione di polizia è stata effettuata dopo quattro mesi di indagini e ha coinvolto più di 1100 agenti, che hanno perquisito 54 luoghi tra cui moschee, imprese e case nell’Assia.

Fonte: Reuters