Attacco terroristico in Spagna

Categoria principale: World

Beatrice Guzzardi | 18 agosto

La polizia spagnola ha ucciso cinque presunti terroristi nella città di Cambrils.

Poche ore dopo l’attentato sulla Rambla di Barcellona la polizia era alla ricerca del colpevole, mentre lo Stato Islamico aveva già rivendicato l’attacco. I media spagnoli hanno diffuso il nome del presunto attentatore: Moussa Oubakir, 18 anni. Il camion utilizzato nell’attacco alla Rambla era stato noleggiato con i documenti del fratello, Driss Oubakir.

Nella notte, attorno alle 2, a Cambrils le forze di polizia erano alla ricerca del sospettato quando una macchina ha investito a tutta velocità alcune persone, provocando sette feriti tra cui un poliziotto. Gli agenti hanno aperto il fuoco sugli aggressori che indossavano cinture esplosive che poi si sono rivelate finte. Gli attentatori erano collegati all’attacco sulla Rambla.

Il primo attacco è accaduto nel centro di Barcellona. Alle 16.50 un furgone si è diretto contro i passanti, andando a zig zag per colpire più persone possibili. Alla guida c’era un uomo che è poi fuggito a piedi ed è tuttora ricercato dalle forze dell’ordine.

Un testimone ha raccontato alla BBC che si trovava con la famiglia al mercato La Boqueria quando è avvenuto l’attacco. “Centinaia di persone si sono riversate improvvisamente nel mercato. Abbiamo iniziato anche noi a correre, ma molti feriti erano già a terra. La polizia ci ha poi indirizzati verso un negozio dove siamo rimasti per più di un’ora”.

Alle 18.30 è stato rinvenuto un secondo veicolo a ottanta chilometri da Barcellona, probabilmente usato come mezzo di fuga. L’attacco alla Rambla ha ucciso 13 persone ferendone più di  cento.

Al momento Driss Oubakir e un altro uomo di cui non si conosce l’identità sono sotto custodia della polizia. Vent’anni di orgini marocchine, Driss non risulta tuttavia coinvolto nell’attentato. Ha infatti dichiarato che gli erano stati rubati i documenti. Secondo la polizia suo fratello più giovane,  Moussa, avrebbe noleggiato i due camion, uno utilizzato per l’attacco e l’altro per fuggire.

La polizia ha arrestato una terza persona a Ripoll.

Lo Stato Islamico ha rivendicato l’attacco attraverso la propria agenzia di news Amaq senza rivelare ulteriori dettagli.

Il Primo Ministro spagnolo Mariano Rajoy ha annunciato tre giorni di lutto nazionale.

Fonte: BBCReuters 

Photo Credit / ©Tom Anderson / Flickr.com (CC BY 2.0)  

 
 

Licenza Creative Commons