Portogallo, foresta in fiamme: 62 vittime. Indetti tre giorni di lutto nazionale

Beatrice Guzzardi | 20 giugno

La regione colpita è Pedrógão Grande, un’area montuosa situata a 200 chilometri dalla capitale Lisbona. Tra le vittime dell’incendio vi sono quattro bambini, trovati senza vita dentro le auto con cui tentavano di fuggire insieme ai genitori. I feriti sono almeno 54, di cui quattro vigili del fuoco, mentre centinaia di loro colleghi stanno tuttora lottando contro le fiamme. Il numero delle vittime potrebbe tuttavia aumentare, poiché i dispersi sono ancora molti.

Il Primo Ministro Antonio Costa ha dichiarato che “si tratta della più grande tragedia degli ultimi anni”.

L’incendio è divampato sabato 17 giugno quando un’ondata di caldo, seguita da una tempesta di fulmini ma, ha colpito la zona già provata dalle scarsissime precipitazioni dello scorso mese.

Nella giornata di domenica i servizi di emergenza hanno tentato di domare 156 incendi. Dalle dichiarazioni del Primo Ministro Costa e del Segretario di Stato Gomes sembra che sia stato solo uno dei tanti roghi a causare la maggior parte delle vittime, prevalentemente per asfissia. Sono tuttora undici i focolai ancora attivi, ma solo due preoccupano seriamente le autorità.

Papa Francesco, che lo scorso mese aveva visitato il Portogallo, ha espresso il suo cordoglio per le vittime durante l’omelia domenicale.

Fonte: BBC

 

Photo Credit / ©Cameron Strandberg / Wikimedia Commons (CC BY 2.0)

 
 

Licenza Creative Commons