‘Ndrangheta. Operazione “Alcova”: catturato il latitante Facchineri

Daniele Genick | 13 aprile

Nella notte di lunedì 10 aprile, alle 3.45 circa, i carabinieri di Taurianova, coadiuvati dallo Squadrone Cacciatori e dall’ottavo Nucleo Elicotteristi di Vibo Valentia, hanno arrestato Giuseppe Facchineri. Il 47enne, esponente di spicco dell’omonima cosca di Cittanova, è stato scoperto mentre dormiva in un appartamento in località Cinquefrondi. L’abitazione, tuttavia, era già sorvegliata da alcuni giorni dagli uomini dell’Arma, i quali sospettavano che venisse utilizzata dal ricercato per incontrare la moglie.

Nel 2014 Facchineri, insieme alla madre 74enne e al fratello 43enne, era stato arrestato per estorsione e concorso in rapina. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere era stata emessa al termine di complesse indagini condotte dalle Procure di Palmi e Reggio Calabria, in collaborazione con la Dda del capoluogo calabrese. Presso l’abitazione di un residente di Taurianova, gli inquirenti avevano rinvenuto alcuni documenti contabili riguardanti l’acquisto di dieci bovini dalla madre del Facchineri per 10.000 euro.

Tuttavia le continue richieste estorsive avevano spinto l’acquirente a sporgere denuncia ai carabinieri i quali, al termine di rapide indagini, arrestarono Facchineri, per poi concedergli i domiciliari da scontare presso alcuni parenti in provincia d’Arezzo. Durante l’udienza del gennaio 2016, l’imputato aveva inveito contro la vittima fino a minacciarla di morte. Dati i suoi molteplici precedenti, il giudice ne ordinò la custodia in carcere. Da quel momento, non avendo fatto ritorno all’abitazione dove stava scontando i domiciliari, di Facchineri non si ebbero più notizie.

Almeno fino all’operazione del 10 aprile, quando i militari dell’Arma hanno fatto irruzione nell’appartamento che il latitante aveva trasformato, per passare ogni tanto qualche ora con la moglie, in una sorta di alcova. Da qui il nome dell’operazione che ha portato all’arresto di Facchineri.

Fonte: Il Gazzettino

Photo Credit / ©Public Domain / Wikimedia Commons

 

Licenza Creative Commons