Francia: Attentato sventato al Museo del Louvre

Gianluca Chiusano | 3 FEbbraio

Parigi – Verso le 9.50 di mattina un uomo ha aggredito quattro militari a colpi di machete davanti all’entrata del Carrousel du Louvre, sito tra il Museo del Louvre e la Rue de Rivoli.

Si chiama Albdallah E-H,  è egiziano, ha 29 anni ed è arrivato in Francia da Dubai il 26 gennaio. Gli inquirenti sono riusciti a ricavare le informazioni ispezionando il suo cellulare, un I-Phone 7. Oltre al telefono, riporta Le Figaro, è stato rinvenuto il visto, con indicate le generalità dell’attentatore.

L’uomo portava con sé due zaini, oltre che un machete ed un coltello. Le Figaro riferisce che Albdallah in un primo momento ha minacciato i soldati, poi si è avventato contro uno di loro al grido di “Allah Akbar”.  All’inizio i militari hanno cercato di fermare l’uomo attraverso il ricorso a tecniche di combattimento corpo a corpo, senza però riuscirci. Successivamente hanno esploso cinque pallottole, ferendo l’aggressore all’addome. Durante la colluttazione, due soldati sono rimasti leggermente feriti.

Il portavoce del ministro degli Interni, Pierre-Henry Brandet, ha dichiarato che è stata arrestata una seconda persona, in quanto colta in atteggiamenti sospetti.

I militari che hanno aperto il fuoco, secondo Le Figaro, appartengono al primo reggimento dei paracadutisti “Régiment des Chasseurs Parachutistes”, il più antico di Francia. I soldati erano coinvolti nell’operazione “Sentinel”, un piano per la pubblica sicurezza che ha mobilitato diecimila soldati in tutto il Paese. Si tratta di una misura adottata in relazione alla dichiarazione dello stato di emergenza emessa durante i mesi scorsi.

Conseguentemente all’accaduto è stato creato un perimetro di sicurezza, includendo i giardini del Louvre e del Carrousel. I visitatori del museo, circa duecentocinquanta persone, sono stati fatti evacuare a piccoli gruppi. Anche l’edificio è stato messo in sicurezza e fatto chiudere. Il ministro della cultura Audrey Azoulay ha annunciato che il museo non riaprirà prima di domani.

Il primo Ministro Bernard Cazeneuve ha ammesso che si tratta di un attentato terroristico. Come riferisce Le Monde, la sezione antiterrorismo della squadra omicidi della Polizia di Parigi insieme alla Direzione generale della Sicurezza Nazionale, ha aperto un’inchiesta per tentato omicidio aggravato da fini terroristici.

Il Presidente Francois Hollande, riporta l’Ansa, ha elogiato il coraggio e la freddezza dei militari. Il Presidente ha inoltre espresso la sua solidarietà per i soldati feriti, ribadendo la determinazione della Francia nel contrastare il terrorismo. Il ministro degli interni Bruno le Roux ha convocato una riunione nel pomeriggio per discutere di quanto successo in mattinata. Alle 20.30 verrà annunciato un comunicato stampa da parte del procuratore di Parigi, Francois Molins.

A quanto dichiarato da le Figaro, non sono stati rinvenuti esplosivi negli zaini sequestrati. L’assalitore al momento si trova in ospedale. Secondo Michel Cadot, prefetto di Parigi, si trova in grave condizioni.

Licenza Creative Commons