Somalia: esplosione a Mogadiscio, 230 morti

BEATRICE GUZZARDI 

Domenica 15 ottobre un attacco bomba ha colpito la capitale della Somalia. Le esplosioni si sono verificate in un’area particolarmente affollata della città, uccidendo più di 230 persone e ferendone molte altre.

Secondo la BBC un camion pieno di materiale esplosivo è stato fatto detonare nei pressi di un albergo. La polizia ha inoltre riferito che due persone sono rimaste uccise in un secondo attacco a Madina, noto distretto periferico della città.

Per il momento non è chiaro chi abbia portato l’azione, sebbene Mogadiscio sia da anni il bersaglio di gruppi terroristici collegati ad al Qaeda e al Shabab.

Il numero dei morti e dei feriti potrebbe ancora aumentare, poiché alcuni punti della zona sono ancora in fiamme. Un reporter della BBC ha riferito che il Safari Hotel è crollato e molte persone sono intrappolate sotto le macerie.

I media presenti sulla scena riferiscono che la zona colpita era gremita di famiglie, uscite per una passeggiata della domenica mattina. Sono pertanto molti coloro alla ricerca dei propri cari ancora dispersi.

“È la più grande esplosione che abbia mai visto, ha distrutto l’intera area”, ha riferito un residente all’agenzia di news AFP.

Il Presidente Mohamed Abdullahi “Farmajo” ha proclamato tre giorni di lutto nazionale.

Fonte: BBC

Photo Credit / ©AMISOM Public Information / Wikimedia Commons (CC0) 

 
 

Licenza Creative Commons