Shock in Congo: ritrovati i corpi dei funzionari ONU scomparsi.

Gianluca Chiusano

 

Congo – Alcuni abitanti di un piccolo villaggio hanno ritrovato i corpi dei due funzionari dell’ONU scomparsi lo scorso 13 marzo. È stato inoltre rinvenuto un terzo cadavere. Secondo gli inquirenti si tratta del loro interprete. Risultano invece ancora dispersi i tre congolesi che li accompagnavano.

I corpi erano stati gettati in un fossato poco profondo nei pressi di Ngombe, dove nelle ultime ore si erano concentrate le ricerche.

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, ha confermato il massimo impegno dell’organizzazione nel far luce su quanto accaduto. Ha inoltre aggiunto che il governo congolese ha messo a disposizione un team investigativo altamente qualificato.

Michael Sharp, americano, e Zaida Catalan, svedese, facevano parte di un gruppo di analisti dell’ONU. Avevano il compito di indagare sulle principali cause della rivolta recentemente scoppiata nella provincia del Kasai Centrale. In particolare, i funzionari stavano redigendo alcuni rapporti sulla criminalità autoctona e sul fenomeno dei bambini-soldato, come riportato dal NY Times. Per questo, le autorità locali non escludono nessuna pista investigativa.

Sharp, trentaseienne, era originario del Kansas. In Congo da cinque anni, era riuscito a allestire un’ampia rete di contatti, principalmente fra i capi dei clan locali. Era inoltre stato incaricato di mediare tra le fazioni in conflitto, contribuendo a far deporre le armi ai ribelli.

Zaida, invece, aveva trentaquattro anni. Prima dell’incarico nel paese africano, aveva lavorato a Ramallah, in Palestina, e a Kabul, in Afghanistan. Aveva inoltre ricoperto importanti cariche politiche in Svezia ed era conosciuta soprattutto per la dedizione con cui svolgeva il proprio lavoro.

Giovedì 30 marzo è stata celebrata una veglia in loro memoria a Goma, la cittadina congolese in cui entrambi risiedevano.

Photo Credit / ©International Maize and Wheat Improvement Center / Flickr.com (CC BY-NC-SA 2.0)

 

Licenza Creative Commons