Comandante USA: Al Baghdadi è vivo

Beatrice Guzzardi | 1 settembre

Il leader dello Stato Islamico Abu Bakr al-Baghdadi non è morto. Ad affermarlo è un generale americano, smentendo quanto affermato dalla Russia che al contrario sostiene di averlo ucciso lo scorso maggio durante un raid in Siria.

Stephen Townsend è un comandante della coalizione a guida statunitense impegnata nella lotta contro l’ISIS. Secondo il militare, il leader di Daesh potrebbe nascondersi nei pressi del confine tra Iraq e Siria dopo la caduta delle principali roccaforti jihadiste.

Di Al Baghdadi non si avevano più notizie da alcuni mesi. Lo scorso giugno Mosca aveva annunciato che “molto probabilmente” era stato eliminato durante un attacco aereo a Raqqa su cui, in seguito, si erano concentrate le azioni delle truppe terrestri della coalizione.

Precedentemente ci sono state numerose segnalazioni sulla presunta morte di Al Baghdadi. Tuttavia Townsend ha dichiarato che secondo le fonti dell’intelligence statunitense la guida di Daesh sarebbe ancora vivo. “Lo cerchiamo ogni giorno con tutti i mezzi possibili: non credo che sia morto”, ha riferito il comandante americano ai giornalisti, sottolineando tuttavia di non avere ulteriori informazioni.

Fonte: BBC

Photo Credit / ©thierry ehrmann / Flickr.com (CC BY 2.0) 

 
 

Licenza Creative Commons