Egitto: scomparso avvocato che segue il caso Regeni

11 settembre                     

Ibrahim Metwaly, avvocato egiziano che stava indagando sul caso Regeni è scomparso domenica 10 settembre al Cairo. L'uomo è stato avvistato l'ultima volta la mattina di domenica mentre stava per imbarcarsi sul volo Egyptair MS 771 in direzione di Ginevra dove avrebbe dovuto partecipare ad una riunione delle Nazioni Unite sui diritti umani.

Metwaly fa parte dell'Egyptian Commission for Rights and Freedom, associazione che sta aiutando la famiglia Regeni dopo la scomparsa del figlio Giulio, ricercatore di Cambridge scomparso sempre al Cairo il 25 gennaio 2016 e ritrovato ucciso brutalmente. L'uomo era anch'esso padre di un ragazzo scomparso in Egitto.

Riccardo Noury portavoce italiano dell'organizzazione per i diritti umani Amnesty International ha dichiarato che: "non è un caso che i difensori dei diritti umani vengano bloccati quando stanno per andare ad una conferenza. Siamo molto preoccupati. I provvedimenti negativi presi solo nell’ultima settimana dal governo cominciano ad essere tanti. A cominciare dalla chiusura del sito di Human Rights Watch e di quello dell’Egyptian Commission for Rights and Freedom." come riportato sul Corriere della Sera.

Si attendono ulteriori aggiornamenti.

Fonte: Corriere della Sera