29 marzo

Lampedusa, 29 marzo - Un barcone è affondato nel Canale di Sicilia, a bordo c’erano 146 migranti. L’unico sopravvissuto per il momento è un ragazzo di 16 anni che ha riferito la notizia all’UNHCR di Lampedusa.

Il ragazzo sostiene di essersi salvato aggrappandosi ad una tanica di benzina dopo che il gommone aveva iniziato ad imbarcare acqua, dopo poche ore dalla partenza da Sabratha, Libia.

L’UNHCR ha sottolineato che la maggior parte dei barconi partono a notte fonda dalle coste libiche e il numero delle persone a bordo supera abbondantemente la capacità delle imbarcazioni.

Fonte: ANSA

 

 

Altro

4 maggio

Dopo due anni di discussioni e polemiche fra i partiti, oggi alla Camera ha avuto luogo la votazione per approvare un nuovo testo di legge sulla legittima difesa. Con 225 voti favorevoli, 166 contrari e 11 astenuti il testo passerà così al vaglio del Senato.

La nuova legge considera legittima la reazione all'introduzione di terzi con la violenza, l'inganno e/o la minaccia in abitazioni private, uffici e negozi durante le ore notturne. E' necessario tuttavia che vi sia un pericolo concreto e che la difesa sia proporzionata all'offesa.

Tuttavia sarà sempre esclusa la colpevolezza di chi reagisce se l'azione è dovuta a un grave turbamento psichico causato dall'aggressore, con minaccia alla vita e alla libertà personale o sessuale della potenziale vittima.

In caso di comprovata non punibilità per legittima difesa, lo Stato pagherà le spese processuali e gli avvocati della persona che reagisce all'indebita intrusione di terzi in locali di sua proprietà.

Fonte: Sole 24 Ore

 

 

Altro

28 giugno                     

Nella giornata di mercoledì l’Italia ha fatto appello all’Unione Europea per i sempre più frequenti sbarchi di migranti sulle proprie coste. Se lasciata sola, Roma potrebbe addirittura chiudere le sue frontiere marittime.

Tutte le navi di salvataggio che operano nel Mediterraneo approdano in territorio italiano, portando a una situazione sempre più insostenibile. Solo nelle ultime 48 ore sono sbarcati 12000 migranti, molti dei quali da navi di ong straniere.

L'avvertimento di Roma all’Unione Europea è sintomatico delle difficoltà italiane nel fronteggiare la situazione. Tuttavia, se il Parlamento Europeo non adotterà adeguati provvedimenti, il divieto di sbarco per le navi di salvataggio non italiane potrebbe essere realmente disposto.

Roma ha inoltre confermato che le proprie navi continueranno a portare avanti le missioni di salvataggio. In tal caso, non sarebbe tuttavia possibile garantire un'efficace azione di contrasto al traffico di migranti.

A tal proposito, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha dichiarato che “si tratta di un fenomeno epocale che non si può risolvere alzando muri, anche se la sicurezza dei cittadini italiani rappresenta un'esigenza prioritaria”.

Fonti: ReutersAnsa

 



Altro

14 maggio

Colpite da sequestro preventivo nel febbraio 2014 al termine delle operazioni Mariage e Metropolis condotte dalla Dda di Reggio Calabria, le quote che Domenico Aquino aveva acquisito nella società Isca Dreams sono tornate nella sua disponibilità.

Ritenuto erroneamente uno dei prestanome dell’omonima cosca ‘ndranghetista operante nel reggino, al termine delle indagini preliminari il Gup ha dichiarato il non luogo a procedere nei confronti del 44enne di Marina di Gioiosa Jonica per evidente estraneità ai fatti.

Lo stesso Aquino ha deciso di rendere pubblica la sua buona fede la relata di notificazione presentatagli dalla Guardia di Finanza di Locri. “La Isca Dreams non è di nessuno se non dei suoi soci, così come le quote contestatemi sono di mia esclusiva proprietà”, ha dichiarato il 44enne. Non senza ricordare che durante gli anni in cui era indagato la propria attività economica ha dovuto passare periodi veramente difficili che si sono ripercossi negativamente sugli affari.

Fonte: Soveratiamo

 



Altro